Léonie Renaud

VITA

EN · FR · DE · IT

La soprano svizzera Léonie Renaud ottiene un diploma di pianoforte alla HEMU di Losanna. Prosegue i suoi studi di canto alla Hochschule der Künste Bern dove ottiene un Master Performance con lode, nella classe di Janet Perry. Durante i suoi studi, è beneficiaria di numerose borse e fondazioni. Durante la stagione 2012-2013, è solista stagista al CNIPAL a Marsiglia. Usufruisce dell’apporto artistico di personalità quali Edith Mathis, Patricia Petibon.

Vince un premio speciale al Concorso Internazionale di Spoleto e il 3º Premio al Paris Opera Awards. Nel 2017, è finalista del Concorso Internazionale di Clermont-Ferrand.

Partecipa a diversi festival tra i quali « Saoû chante Mozart » ne Il Ratto dal Serraglio, Murten Classics nella 4ª di Mahler e Orfeo ed Euridice, il Festival di Besançon nello Stabat Mater di Dvorak così come al Festival du Méjan a Arles nelle opere di Liszt e Schubert accompagnata da Marie-Josèphe Jude.

Nel 2017, interpreta Sophie nel Werther all’Opera di Metz, Massy e Reims, produzione trasmessa su France 3. E’ Maria Luisa ne La Belle de Cadix e Pauline ne La Vie parisienne all’Opera di Losanna. Al Shanghai Grand Theatre impersona Marie ne La Fille du Régiment accanto a Alessandro Corbelli, in una messa in scena di Guy Montavon. Fa i suoi debutti alla Tonhalle di Zurigo, ne Le Laudi di Hermann Suter e si esibisce in un recital Belle Epoque con opere di Hahn, Debussy e Messager.

I suoi ultimi ingaggi l’hanno portata a Montreal per una serie di concerti lirici. Ha da poco interpretato les Nuits d’été di Berlioz con la Sinfonietta di Losanna sotto la direzione di Theodor Guschlbauer, e farà il suo debutto al Festival di Bergenz (Austria) nel ruolo di Frasquita nella Carmen.